Tour

2 giorni
Gruppo
Pullman
da personalizzare
In breve:

Periodo: tutto l’anno

1° giorno:
TAVAGNASCO le miniere

2° giorno:
CAREMA ed i vigneti

Tavagnasco, Quincinetto e Ivrea

Programma

1° giorno
A due passi dal cuore d’Europa, dove francesi, italiani e tedeschi con le loro culture s’incontrano, c’è Tavagnasco, un bel paese di campagna, piccolo (ottocento anime) e tranquillo, adagiato in un angolo di Canavese, a un passo dalla Valle d’Aosta.

Il virtuosismo di questo comune e la voglia di fare per il proprio paese si rispecchiano anche in altre iniziative intraprese dal comune, come l’iscrizione all’Agenda 21 il piano d’azione che tramite il processo partecipativo rende lo sviluppo locale più sostenibile, ossia più equo e rispettoso dell’ambiente e il fare parte del circuito dei Comuni fioriti, di cui hanno guadagnato il terzo fiore quest’anno.

Tavagnasco è “una pepita d’oro” sull’argine destro della Dora Baltea, poco conosciuta dal mondo, ma che vale la pena di scoprire.

Visita ad una miniera ed al borgo Pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio proseguimento per QUINCINETTO , visita del paese il cui aspetto esterno di Quincinetto tende a nascondere l’architettura rurale che ancora possiede: antiche case con i tetti in losa disposte lungo vie acciottolate. Interamente acciottolata è anche la graziosa piazza Vittorio Emanuele con la piccola cappella di Santa Marta (immagine accanto), la massiccia torre campanaria e, sopraelevata da una breve scalinata, la chiesa parrocchiale intitolata a Gesù Risorto. Quest’ultimo è un edificio tardo barocco eretto nel 1760 su progetto dell’architetto Bella. Secondo Cavallari Murat le due parrocchiali di Quincinetto e Tavagnasco sono caratterizzate da una « … gesticolante abbondanza popolaresca, con movenze teatrali e scomposte … ». Tuttavia sono architetture che possiedono del fascino, dovuto forse proprio a quel tanto di “scomposto” che ben si intona allo spirito campestre dei luoghi.

Cena e pernottamento il albergo.

2° giorno
Dopo la 1° colazione percorrendo la statale si raggiunge Ivrea per la visita alla bellissima chiesa di San Bernardino.

La chiesa di San Bernardino è la cappella del convento francescano costruito nel 1456 e consacrato l’anno successivo, poca tempo dopo la canonizzazione di Bernardino da Siena, che gli storici locali ritenevano fosse passato anche a Ivrea durante il suo apostolato.

Pranzo in ristorante e nel pomeriggio viaggio di rientro alla città di provenienza.

La quota comprende

La quota comprende: trattamento di mezza pensione in buon albergo , pranzi in ristorante, visite guidate, degustazioni varie ed accompagnatore qualificato.
Non comprende: il trasporto in autobus effettuato con bus del gruppo, le bevande ai pasti, ingressi a Musei, siti religiosi e tutto quanto non previsto alla quota comprende.

Dillo ad un amico

Potrebbero interessarti

“Che gelida manina…”

Dal “piccolo mondo del Canavese” al “grande mondo” dell’arte. Il canavesano più noto, [...]

Vai all'offerta

Un passato scolpito

Le antiche aree minerarie di Brosso e di Traversella fino alla poco conosciuta “pepita d'oro” [...]

Vai all'offerta